La bella tela è attribuita al pittore olandese Abraham Bloemaert, un artista di formazione varia poiché, figlio di un architetto e scultore (fu il padre a fornirgli i primi rudimenti del mestiere), si formò prima su esempi di pittura fiamminga, poi manierista, fino ad avvicinarsi alla maniera del Caravaggio in età matura e fu un pittore eclettico che dipinse temi religiosi, mitologici e scene di genere. Il soggetto del quadro in esame rientra appunto fra le scene di genere legate al quotidiano, con una luce che deriva da Caravaggio, ma edulcorata volgendola al chiaro e privandola dell’aspetto drammatico tipico di quel maestro, che rende però veri i protagonisti di questa scena gioiosa.

Luogo

Percorsi Tematici