Il dipinto proviene dal lascito Crociani e sembra opera di un pittore neerlandese, olandese o fiammingo, della prima metà del secolo XVII in contatto con la produzione del nord Italia. La scena di genere, databile al terzo-quarto decennio del Seicento, illustra un allegro convivio a scopo puramente decorativo. Vediamo un’umanità varia, compreso un nano di spalle in primo piano, davanti al quale una donna ben vestita suona la chitarra. E’ lei il centro dell’attenzione, poiché tutti stanno ascoltando il suo concerto, lasciando in sospeso quello che stavano facendo un attimo prima.

Luogo

Percorsi Tematici