Proveniente dalla chiesa di San Maurizio a Siena, la tavoletta era lo scomparto della predella del polittico eseguito dal Maestro dell’Osservanza. L’opera era stata commissionata da un venditore di libri senesi per legittimare la condizione mercantile della sua famiglia. San Girolamo è rappresentato in abiti da eremita, mentre si percuote il petto con un sasso e conta le preghiere sui grani di una corona. Il Santo è inginocchiato di fronte a una grotta che insieme al leone rimandano al deserto dove trascorse anni in penitenza, mentre il paesaggio con Siena sullo sfondo rimanda alle raffigurazioni delle Crete senesi.

Luogo

Percorsi Tematici